Tante voci per far abbassare la voce

Chi siamo

Il Comitato "Danni Da Movida" si è costituito a metà luglio del 2023 per tentare di arginare l’inquinamento acustico e ambientale e per segnalare il degrado che la nostra città sta subendo.

A Venezia ci sono circa 2000 bar a fronte di un totale di 49.000 residenti. Molti di questi locali – non tutti per fortuna – rimangono aperti fino a tarda notte con musica alta e schiamazzi all’esterno da parte degli avventori.

Cosa facciamo

Chiediamo che venga rispettato il Regolamento di Pubblica Sicurezza del Comune di Venezia, con verifiche e controlli sistematici.

La movida riguarda tutti

Non è un problema per i soli residenti che hanno la sfortuna di vivere nei pressi di un locale fracassone. Pensate a chi dopo una notte insonne o molto disturbata il mattino dopo deve lavorare: magari è un chirurgo, un autista di bus, un insegnante. Vi fareste operare la mattina da un chirurgo sottoposto a privazione del sonno? Lascereste i vostri figli in aula con un professore irritato e innervosito perché non ha dormito? Salireste su un autobus guidato da un autista assonnato?

Cerchiamo soluzioni

Il Comitato Danni da Movida promuove la corretta e civile convivenza tra tutti i soggetti che animano e rendono viva una città. Il divertimento è una parte di essa, ma non deve oltrepassare certi limiti. Cerchiamo il dialogo con le istituzioni pubbliche e con le categorie perché vengano promossi i comportamenti virtuosi, ma colpiti quelli scorretti che danneggiano – con la concorrenza sleale – tutti gli altri operatori.

Le nostre azioni

Dialogo, ma anche segnalazioni, verifiche e controlli. Stiamo portando avanti una serie di iniziative perché i regolamenti comunali vengano rispettati da tutti. Stiamo raccogliendo documentazione da tutte le zone della città. Stiamo chiedendo controlli e sanzioni. Forniamo informazioni ai nostri soci e la possibilità di inviare Pec agli uffici competenti per segnalare specifiche situazioni.

I punti caldi

Abbiamo aderito al coordinamento nazionale